ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Moda made in India

Lettura in corso:

Moda made in India

Dimensioni di testo Aa Aa

Briosa con garbo è la donna della collezione Niket e Jainee andata sulle passerelle primavera estate 2014 di Nuova Delhi, India. Il duetto artistico è fra i tanti marchi della moda di classe indiana e ha sfoderato un repertorio sartoriale che cuce i sarii col denim oltre a declinare le sue abilità in altro genere di capi.

I decori mantengono intatte le tonalità d’oriente con gradazioni di turchese, arancione e quant’altro attiene a certe scelte tradizionali. Va ribadito che le influenze occidentali nella moda indiana sono ormai un fatto acquisito.

La stilista Pratima Pandey è un’altra delle firme di razza alle sfilate di Nuova Delhi.
La collezione in vetrina s’intitola “Due sorelle” e pare ispirata alla Blue Pottery e la relazione fra i colori bianco e blu.

I tessuti vanno dalle sete al cotone per soluzioni un po’ tradizionali rispetto ad altri innovativi stilisti orientali.

Pratima Pandey aveva vinto il Grazia Young Awards nel 2011 per la categoria della moda ecocompatibile. E il suo marchio ‘Prama’ pone l’accento sulle stoffe naturali incoraggiando l’artigianato e la sostenibilità nel settore moda.

Lo stilista Rajdeep Ranawat ha presentato la sua collezione “Tropical” che si affida ai colori sgargianti.

Pizzi, lustrini, paillets sono i decori dei suoi abiti sia quelli lunghi che gli altri.
Le ispirazioni del marchio vengono direttamente dalla natura. C‘è una discreta versatilità nelle sue creazioni che vanno dal lusso al pret à porter alla moda unisex.
Bella la sua capacità di mediare fra tradizione orientale e tagli occidentali.