ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brasile 2014: l'Inghilterra si gioca il pass con la Polonia, la Francia tifa Georgia

Lettura in corso:

Brasile 2014: l'Inghilterra si gioca il pass con la Polonia, la Francia tifa Georgia

Dimensioni di testo Aa Aa

Si chiudono martedi’ sera le qualificazioni per i Mondiali del 2014. Cinque nazionali, tra cui l’Italia di Prandelli, sono già matematicamente in Brasile.

L’Inghilterra di Roy Hodgson, invece, deve assolutamente vincere in casa contro la Polonia, perchè la sua diretta rivale, l’Ucraina, è difficile che sbaglierà a San Marino.

“La Polonia gioca a Wembley di fronte a 90mila spettatori, con una parte di pubblico dalla sua parte. Beh, non hanno nulla da perdere loro”, spiega il tecnico britannico.

Alla Spagna, Campione d’Europa e del Mondo in carica, basta invece un pareggio contro la Georgia, per assicurarsi il primo posto nel girone I. Sugli iberici pesa pero’ quello sgambetto rischiato venerdi’ a Maiorca, con la Bielorussia, fanalino di coda.

Qualora la nazionale guidata da Del Bosque dovesse perdere, potrebbe festeggiare la Francia. I galletti, al momento a meno 3, ospitano allo Stade France la Finlandia e devono assolutamente vincere, per sperare nella qualificazione diretta. Altrimenti, la formazione allenata da Deschamps dovrà affrontare i play off, almeno quelli già in cassaforte.

“La Spagna ha già fatto il suo, venerdi’ battendo la Bielorussia e non ci aspettiamo che sbagli proprio ora”, dichiara un ‘realista’ Hugo Lloris.

Se la giocano ancora invece nel gruppo G, dove Bosnia-Erzegovina e Grecia sono a parimerito in vetta. Gli ellenici avranno vita facile contro il Liechtenstein, mentre l’11 di Susic deve assolutamente battere la Lituania, per agguantare il suo primo Mondiale.

“Non ho niente da nascondere”, spiega il tecnico bosniaco. “Non vedo perchè dovrei cambiare la formazione. Giocheremo in attacco, ma dobbiamo essere pronti a tutto, anche che segnino loro, magari il primo gol”.

Chiudiamo infine con la Turchia, che ad Istanbul è chiamata a una missione, quasi, impossibile. La nazionale allenata da Fatih Terim, che con l’imperatore in panchina nle ha vinte finora tutte, cerca disperatamente i tre punti per assicurarsi i play off, contro l’imbattuta Olanda.