ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

India devastata dal ciclone Phailin, 600mila gli evacuati nel Nord Est del Paese

Lettura in corso:

India devastata dal ciclone Phailin, 600mila gli evacuati nel Nord Est del Paese

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ allarme in India per il passaggio del ciclone Phailin, che dopo aver toccato la Baia del Bengala è arrivato sulle coste orientali fra gli Stati dell’Andhra Pradesh e dell’Orissa.
Tre persone sono morte in altrettanti incidenti in Orissa per la caduta di alberi causata da venti oltre 200 km orari. Si tratta di una tempesta di proporzioni enormi, paragonabile per dimensioni all’uragano Katrina.

Sotto piogge torrenziali, almeno 600.000 persone sono state evacuate e trasferite in appositi rifugi. “Non c‘è abbastanza spazio nei rifugi ed è difficile trovare un posto dove ripararsi – dice un abitante – . Non mangiamo da ieri. I servizi igienici sono fuori uso”.

Il ciclone imperversa da oltre 36 ore. Vicino alle coste è previsto un innalzamento del livello dell’acqua di 7-9 metri. Molte strade sono inagibili.
Disagi anche negli aeroporti. Diversi voli sono stati cancellati.