ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Hanoi, funerali di Stato per il generale Giap

Lettura in corso:

Hanoi, funerali di Stato per il generale Giap

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono iniziati ad Hanoi i funerali di Stato per il generale Vo Nguyen Giap, eroe dell’indipendenza e delle guerre contro i francesi e gli Usa, spentosi una settimana fa all’età di 102 anni.

Al mattino, le più alte cariche statali – tra cui il primo ministro Nguyen Tan Dung e il presidente Truong Tan Sang – hanno reso omaggio alla salma di Giap. La camera mortuaria èperta dal pomeriggio anche al resto della popolazione, che nell’ultima settimana ha depositato migliaia di mazzi di fiori all’esterno della residenza del defunto.

Tra chi partecipa al lutto molti anche gli stranieri, come questo signore italiano, arrivato ad Hanoi da Verona.

“Negli anni sessanta e negli anni settanta gridavamo: Giap, Giap, Ho Chi Min, il Vietnam vincerà, e questo era una speranza per la mia generazione e per l’intera umanità”.

Giap, ha scritto il segretario generale del partito comunista, ha offerto “un contributo immenso alla rivoluzione vietnamita”.

“Io e tutti i vietnamiti piangiamo la morte del generale Giap. Non solo è stato un comandante, ma per noi una specie di fratello maggiore”.

Nonostante non avesse più incarichi ufficiali dal 1982, l’anziano generale è la seconda personalità più amata – dopo Ho Chi Minh – nel Vietnam. Anche per i giovani, rappresenta una figura ispiratrice dello spirito della rivoluzione e dell’indipendenza, specie in contrasto con la corruzione della macchina statale e le crescenti disuguaglianze.