ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nobel per la pace all'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche

Lettura in corso:

Nobel per la pace all'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche

Dimensioni di testo Aa Aa

Niente da fare per la pakistana Malala. Il Nobel per la pace 2013 è stato assegnato all’Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche, che sta partecipando allo smantellamento dell’arsenale chimico siriano.

L’OPAC – in inglese “Organization for the Prohibition of Chemical Weapons”, è un’organizzazione con sede all’Aja, che dalla sua fondazione nel 1997 si occupa di sorvegliare il rispetto della Convenzione per la proibizione delle armi chimiche.

Oggi guidata dal Segretario Generale turco Ahmet Üzümcü, l’OPAC riceve il Nobel per la pace nel ventennale della firma della Convenzione e proprio nei giorni in cui i suoi team di esperti stanno attivamente collaborando con quelli delle Nazioni Unite allo smantellamento dell’arsenale chimico siriano.

“Grazie al suo lavoro – recitano le motivazioni del Comitato norvegese – l’uso delle armi chimiche è oggi un tabù. Questo premio è un invito a siglare la Convenzione ai paesi che ancora non l’hanno fatto”.