ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: autobomba esplode di fronte al consolato svedese a Bengasi

Lettura in corso:

Libia: autobomba esplode di fronte al consolato svedese a Bengasi

Dimensioni di testo Aa Aa

Un attentato colpisce il consolato svedese a Bengasi, una delle poche rappresentanze diplomatiche ancora aperte nella seconda città libica. Ancora un episodio che mostra quanto sia instabile la situazione nel Paese.

L’attacco compiuto con un’autobomba ha provocato danni materiali, ma fortunatamente nessuna vittima, all’indomani del sequestro lampo del primo ministro Ali Zeidan.

I numerosi attacchi contro le rappresentanze di Paesi stranieri – come quello contro l’ambasciata statunitense di un anno fa costato la vita all’ambasciatore Chris Stevens – avevano già spinto molti Stati a chiudere le proprie sedi a Bengasi, roccaforte della rivoluzione del 2011.

Questi attentati – non rivendicati – vengono generalmente attribuiti a estremisti islamici. Qualche giorno fa un membro di al Qaeda, Abou Anas Al Libi, è stato catturato da un commando statunitense,provocando la rabbia di una parte degli ex ribelli che, contrari alla restituzione delle armi, si autoincaricano di mantenere la sicurezza nel Paese.