ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

EU-Ukraina: "Liberate la Tymoshenko o niente accordo di associazione"

Lettura in corso:

EU-Ukraina: "Liberate la Tymoshenko o niente accordo di associazione"

Dimensioni di testo Aa Aa

Cresce il pressing di Bruxelles perché l’Ucraina conceda la grazia a Yulia Timoshenko.

La sua liberazione – ha ribadito a Kiev il commissario europeo Stefan Fuele, è una precondizione perché l’Unione Europea dia il via libera al trattato di associazione e libero scambio con l’Ucraina.

“C‘è bisogno di una presa di posizione definitiva sul caso di Yulia Timoshenko – ha detto Fuele, nel corso di una tavola rotonda con i parlamentari ucraini -. Il rapporto degli inviati del Parlamento Europeo sarà fondamentale perché gli stati membri possano esprimere le loro valutazioni sui progressi fatti dall’Ucraina”.

Aperture, seppur condizionate, arrivano intanto alla proposta del Ministro degli esteri tedesco Westerwelle, di trasferire la Tymoshenko in Germania perché possa curarsi.

“Dovrebbe però esser stabilito per legge – dicono dal partito di governo, per scongiurare l’ipotesi di un asilo politico – che poi torni in patria per scontare la sua pena”.

“La liberazione di Yulia Timoshenko è un caso a parte – ha detto il presidente Yanukovich, commentando i progressi di Kiev in vista del trattato di associazione -stiamo cercando una via d’uscita e spero che troveremo presto una soluzione”.

Le altre condizioni poste da Bruxelles riguardano la riforma del sistema giudiziario e quella della legge elettorale.