ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'aumento esponenziale dei profughi siriani

Lettura in corso:

L'aumento esponenziale dei profughi siriani

Dimensioni di testo Aa Aa

Il numero di profughi siriani sconvolti dalla guerra civile è arrivato a quota due milioni. Metà di loro sono bambini. Altri quattro milioni sono rimasti in Siria. Per i paesi vicini come Turchia, Giordania e Libano, si tratta di un peso insostenibile.

Alcuni Stati europei si sono detti disponibili ad accogliere poche migliaia di rifugiati; altri hanno chiesto aiuto, mentre migliaia di profughi sbarcano sulle loro coste. La guerra ha provocato più di 100.000 vittime in due anni e mezzo. Le speranze che la situazione si risolva in breve tempo sono scarse.

Che ruolo dovrebbe avere l’Europa nell’affrontare questa crisi? E come affrontare la questione della riluttanza di quei Paesi da anni alle prese con la crisi economica nel dare aiuti?

Sono ospiti di Chris Burns in questa puntata di “The Network”
Melissa Fleming, portavoce dell’UNHCR, l’Alto commissariato dell’Onu per i rifugiati; Christopher Stokes, direttore generale del centro operativo di Bruxelles di Medici Senza Frontiere e Elmar Brok, presidente della Commissione agli Affari esteri del Parlamento europeo e membro tedesco del Partito Popolare Europeo, il gruppo PPE.