ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fmi, Lagarde: un default Usa avrebbe conseguenze globali

Lettura in corso:

Fmi, Lagarde: un default Usa avrebbe conseguenze globali

Dimensioni di testo Aa Aa

La catastrofe economica, almeno per il momento, è rimandata.

La proposta di accordo dei repubblicani al Congresso statunitense, innalzare il tetto del debito e guadagnare 6 settimane per negoziare il budget con i democratici, allontana lo spettro di un default tecnico degli Stati Uniti.

Un’eventualità, secondo Christine Lagarde, da evitare ad ogni costo: “Ci sarebbero conseguenze molto negative per l’economia statunitense e anche all’esterno”, ha detto il numero uno del Fondo monetario internazionale in occasione dell’inizio del vertice dei ministri delle finanze del G20.

“Con tutta probabilità vedremo, se la questione non si risolverà, volatilità, incertezza e conseguenze per il resto del mondo”, ha aggiunto.

Il secondo avvertimento era invece diretto alla Federal Reserve. E, forse, anche al futuro governatore Janet Yellen, fresca di nomina da parte di Obama.

Il “tapering” (la frenata negli stimoli economici con cui la Fed inietta liquidità nel sistema), secondo Lagarde, deve essere gestito in maniera oculata e senza strappi.