ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Alta tecnologia automobilistica

Lettura in corso:

Alta tecnologia automobilistica

Dimensioni di testo Aa Aa

Il sistema “Obstacle Avoidance” di Ford, per evitare automaticamente gli ostacoli, si attiva quando si verificano rallentamenti improvvisi dei veicoli che precedono, o se un pedone si trova davanti all’auto. Se il guidatore non reagisce in tempo il sistema può eseguire in automatico una manovra d’emergenza. La prima dimostrazione della tecnologia è avvenuta in Belgio presso il centro prove Ford di Lommel.

L’auto equipaggiata con questa tecnologia, è stata sviluppata nell’ambito del progetto europeo Veicoli intelligenti con tecnologie di intervento attivo per evitare gli incidenti, guidato da Ford e portato avanti da un consorzio di 29 partner.

BARB SAMARDZICH, Vicepresidente per lo sviluppo del prodotto della Ford europea:
“Mentre la tecnologia avanza con l’abilità di interconnettere i veicoli fra di loro cosi’ come la possibilità di interconnetterli con le infrastrutture circostanti, crescono anche le abilità nel proporre ai consumatori soluzioni dotate di intuito e rendere sempre piu’ sicuri e gradevoli i loro spostamenti in auto”.

Se un guidatore ha difficoltà nel parcheggiare in spazi angusti questa tecnologia puo’ aiutare. Si chiama
“Fully Assisted Parking Aid”,
nuovo sistema tecnologico di Ford che consente alla vettura di parcheggiare da sola, anche senza che il conducente sia al volante. Basta scendere dall’auto, premere un pulsante e il parcheggio viene eseguito.

Dal Belgio a Tokyo. Il campione del mondo Sebastian Vettel è stato il testimonial del nuovo modello di taxi della casa giapponese Nissan, chiamato a sostituire i vecchi yellow cab. Al posto della sua Red Bull il pilota è salito a bordo di NV200, definito il “taxi del futuro”. Vincitore di un concorso bandito nel 2010, il modello secondo i progetti deve entrare in servizio in autunno, ma nel suo percorso sta incontrando non poche difficoltà.