ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa: otto giorni per evitare il default

Lettura in corso:

Usa: otto giorni per evitare il default

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli Stati Uniti hanno 8 giorni per scongiurare il default. Un rischio che tutti vogliono evitare, ma per il quale democratici e repubblicani si accusano a vicenda.

Ancora nessun accordo sull’innalzamenzo del tetto del debito, mentre lo shutdown blocca gli uffici pubblici da più di una settimana.

Barack Obama si dice pronto a negoziare, ma non a cedere a un ricatto.

“Non appena il Congresso voterà per riavviare le attività dell’amministrazione” spiega il Presidente “il nostro Paese potrà rispettare i suoi impegni, pagare i conti e alzare il tetto del debito. Perché per quanto uno shutdown governativo sia una mossa avventata, lo shutdown economico causato da un default degli Stati Uniti sarebbe molto peggio.”

Una catastrofe, una follia, il caos o una bomba atomica. Queste le definizioni usate da alcuni esperti e citate da Obama per descrivere tale prospettiva.

Il presidente della Camera, il repubblicano John Boener, restituisce al mittente le accuse: “Ciò che il Presidente ha detto oggi è che se ci sarà una resa incondizionata dei repubblicani si siederà a parlare con noi. Non è così che funziona il nostro governo.”

Nel frattempo, la paralisi di uffici e servizi pubblici, musei e monumenti inclusi, causa perdite economiche sempre più gravi allo Stato federale e alle famiglie dei dipendenti rimasti temporaneamente senza lavoro.