ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al via Europalia.India, un festival itinerante per scoprire la cultura indiana

Lettura in corso:

Al via Europalia.India, un festival itinerante per scoprire la cultura indiana

Dimensioni di testo Aa Aa

“Charishnu”, Il desiderio di muoversi” è un esempio della danza tradizionale indiana di Leela Samson una delle maggiori ballerine e coreografe indiane. E’ un evento del festival Europalia.India che per 4 mesi proporrà 450 appuntamenti in diverse città del Belgi dedicati a 5000 anni di storia della cultura indiana Il centro della belle arti di Bruxelles, Bozar, ospita due importanti esposizioni, Indomania e Il Corpo nell’arte indiana.

“Il corpo nell’arte indiana- spiega l’inviata di Euronews Isabel Marques da Silva- offre la rara opportunità di vedere oggetti che non avevano mail lasciato l’India. Gioielli, oggetti d’arte ma anche reperti archeologici, come questo recentemente scoperto nel nord dello stato di Uttar Pradesh”

In 8 gallerie vengono presentati oggetti provenienti dai piccoli musei di provincia e da collezioni reali. Il curatore Naman Ahuja vuole mostrare come buddisti, sick, musulmani e cristiani che vivino insieme in India possono condividere valori comuni: “Mettiamo in contrasto come le diverse comunità affrontano il tema della morte, della nascita, l’astrologia, tutti i riti di passaggio che riguardano la vita di ogni persona, cerchiamo di sottolineare i diversi approcci a questi concetti”

Il festival Europalia è soprattutto un’occasione offerta al paese ospite per presentarsi attraverso seminari e conferenze. Ma nel caso dell’India, si è dedicata un’ampia retrospettiva all’arte ci Bollywood. Sottolinea Kristine De Mulder la direttrice generale del festival:“Per quanto riguarda il cinema, quest’anno abbiamo la fortuna di celebrare i cent’anni del cinema indiano. Quindi abbiamo un’ampia programmazione e abbiamo diversi registi come Anurag Kashyap, che ha presentato il suo film “ugly” a Cannes, ma anche molti altri”

Tra due anni Europalia avrà come ospite la Turchia.