ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Cannes regnano tv e media

Lettura in corso:

A Cannes regnano tv e media

Dimensioni di testo Aa Aa

Per 4 giorni Cannes è la capitale mondiale della televisione e delle produzioni media.
MipCom 2013 porta nella città della Costa Azzurra circa 13 mila professionisti da 100 paesi. Una occasione ghiotta per presentare le proprie serie tv, il proprio business, per fare business e capire dove va la televisione.

Giovanni Magi, euronews: “La crisi economica pesa sulle finanze di molti media, in Europa e altrove. Ma non è certo in crisi la creatività delle produzioni televisive e digitali. Ed è quello che si vende e si compra qui, a Cannes, dove sono in mostra i programmi e la tecnologia della tv del futuro”.

Il multi-screen, la visione simultanea di diverse reti magari con uno smartphone o un tablet, sono pratiche sempre piu’ frequenti. Dan Rose, il vice presidente di Facebook, spiega questo mostrando come gli strumemnti digitali non uccidono la televisione, al contrario.

Dan Rose, Vice Presidente di Partnerships, Facebook:
“Recenti ricerche mostrano che coloro che possiedono uno smartphone o un tablet lo usano mentre vedono la televisione. E quello che fanno non è altro che parlare con i loro amici per esempio via Facebook. Cosi’ il secondo schermo puntato sui social media non è altro che uno strumento per fare conversazione attorno ad una televisione”

Nell’era digitale la tecnologia è la strada per l’innovazione. La nuova frontiera è la televisione Ultra High Definition, detta anche 4K, cioè con una definizione 4 volte superiore a quella degli attuali schermi ad alta definizione.

Bertrand Loyer, Presidente di Saint Thomas Productions
:“La rete di diffusione del 4K non è ancora a punto per ora, è una scommessa un po’ azzardata sul futuro, certo rivolgersi al 4K è un grande vantaggio sia per la possibilità di gestire il ralenti, la dinamica delle immagini e la facilità di spostarsi sul campo perchè le telecamere sono leggerissime”.

Ma la televisione 4K è proprio l’ultima novità? Non ci stiamo avvicinando ai limiti di quello che si puo’ fare?

Bertrand Loyer, Presidente di Saint Thomas Productions:
“L’occhio umano vede 18 mila K, cioè 576 millioni di pixels, quindi c‘è ancora della strada da fare perchè siamo solo a 4 K, ma dopo quale sarà l’interesse? Sappiamo che vendiamo sogni e interpretiamo la realtà in altro modo ma offriamo anche la qualità di questa realtà, una qualità un po’ folle oggi. Credo che la corsa si fermerà tra un po’ perchè sarà il consumatore a dettare la sua legge e dirà : non ne posso piu’”

Fra le tante produzioni televisive al MipCom l’italiana Blue Box intende dare ai giovani autori l’opportunità di agganciare il piccolo schermo con idee innovative e di rendere internazionali i programmi che piu’ divertono gli italiani. C’era quindi Paolo Bonolis a Cannes…

Paolo Bonolis, presentatore televisivo:” Più che la cultura di un popolo, è sempre interessante la cultura e lo sviluppo di una persona, di un creativo. Ogni persona è in grado di raccontare il suo mondo interiore, se ha la forza, la volonta, la capacità di tirarlo fuori e di trasformarlo anche in spettacolo televisivo, in idea televisiva. La Blue Box si propone esattamente questo: di provare a connettere tutti quei ragazzi, tutte quelle persone che hanno questo tipo di ambizione, questo tipo di forza di riuscire a trascinare fuori da sé quella che è un’idea e trasformarla in un veicolo di lavoro”.

Ospite d’onore quest’anno al MipCom è l’ Argentina, che dimostra una vitalità televisiva d’eccezione, soprattutto nelle nuove produzioni. Gli show televisivi argentini stanno conquistando una audience eccezionale anche al di là del mercato di lingua spagnola.