ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Immigrazione, commissario Malmstrom invita membri Ue a condividere le responsabilità

Lettura in corso:

Immigrazione, commissario Malmstrom invita membri Ue a condividere le responsabilità

Dimensioni di testo Aa Aa

Non era in agenda, ma la tragedia di Lampedusa si è imposta all’ordine del giorno della riunione dei ministri degli affari Interni a Lussemburgo.

Il Commissario europeo Cecilia Malmstrom, che mercoledì sarà a Lampedusa insieme al Presidente dell’esecutivo Barroso, ha lanciato un appello perché “tutti gli stati membri si impegnino ad accogliere i profughi e condividano le responsabilità. Per il momento – ha detto – sono solo sei o sette i paesi che si assumono tutte le responsabilità, ma siamo 28 in questa Unione”.

Per il ministro tedesco dell’Interno Hans-Peter Friedrich, è necessaria maggiore cooperazione con gli stati africani per lottare contro il traffico di esseri umani: “Non ci sono parole di fronte a quel che sta succedendo. I criminali illudono la gente in Africa con delle promesse, si prendono tutti i loro soldi e li mandano su queste barcaccie nel Mediterraneo, è inaccettabile”.

Ma non c‘è solo l’Africa, come sottolinea il ministro svedese Tobias Billström. La guerra civile siriana ha spinto migliaia di profughi a fuggire in Europa: “Si sono perse molte vite, nel Mediterraneo ma anche in Siria. Solo quest’anno, 10.000 siriani hanno richiesto asilo nel mio paese. La Germania e la Svezia accolgono insieme due terzi della gente che fugge dalla Siria.”

Nel 2012, sono state registrate 332.000 richieste di asilo, il 70% delle domande si concentra in cinque paesi: Germania, Francia, Svezia, Gran Bretagna e Belgio.