ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa, blitz a Tripoli: "Legale e appropriato"

Lettura in corso:

Usa, blitz a Tripoli: "Legale e appropriato"

Dimensioni di testo Aa Aa

Per Washington si è svolto regolarmente il blitz militare di sabato a Tripoli, in cui è stato catturato il presunto leader di Al Qaida Anas Al Libi, considerato la mente delle stragi alle ambasciate statunitesi, condotte in Africa nel 1998.

John Kerry, Segretario di Stato statunitense: “E’ una figura chiave di al-Qaida, quindi un obiettivo legale e appropriato per l’esercito statunitense vista l’autorizzazione al ricorso della forza militare approvata nel settembre del 2001”.

Per la Libia invece di regolare c‘è poco, Tripoli ha richiamato Washington a fornire spiegazioni su quella che considera un’invasione di campo. Secondo il figlio del leader di Al Qaida catturato, invece in realtà anche le autorità nazionali erano coinvolte perché chi ha prelevato suo padre parlava dialetto libico.

Si è concluso in un nulla di fatto il raid statunitense che, sempre sabato, ha visto impegnate le forze speciali nel sud della Somalia, contro le milizie al-Shabab, per la cattura del presunto autore dell’attentato al centro commerciale Westgate di Nairobi, il 21 settembre scorso.