ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: offensive di forze governative e ribelli

Lettura in corso:

Siria: offensive di forze governative e ribelli

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre Stati Uniti e Russia si rallegrano per l’avvio della distruzione delle armi chimiche siriane, quelle convenzionali continuano ad uccidere.

Secondo l’Osservatorio per i diritti umani in Siria, un bombardamento governativo su un mercato in un’area controllata da qaedisti ha provocato la morte di cinque civili. I ribelli hanno lanciato un’offensiva contro due basi militari strategiche nel nord-ovest del Paese, nella provincia di Idlib, uccidendo almeno dieci soldati.

Washington e Mosca premono per mettere intorno a un tavolo le parti in conflitto in Siria, probabilmente nella seconda settimana di novembre, ma il traguardo appare ancora lontano.

Il leader della Coalizione Nazionale Siriana,
Ahmad al-Jarba, afferma che ad eventuali negoziati dovranno essere presenti vari Stati arabi e islamici, in particolare Paesi come l’Arabia Saudita e il Qatar, la Turchia, gli Emirati Arabi Uniti e la Giordania.

Soddisfazione intanto dalla missione congiunta dell’Onu e dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche. Un funzionario ha definito eccellente l’avvio del processo di distruzione delle testate con gas tossici.