ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Banca mondiale "lima" la crescita delle economie asiatiche

Lettura in corso:

La Banca mondiale "lima" la crescita delle economie asiatiche

Dimensioni di testo Aa Aa

La tigre asiatica sta perdendo mordente: a dirlo è la Banca mondiale, che ha rivisto al ribasso le previsioni di crescita della Cina e delle principali economie orientali.

Le monumentali misure di stimolo agli investimenti messe in campo da Pechino hanno fatto il loro tempo, dice l’organizzazione, che ha anche lanciato l’allarme sul debito pubblico delle amministrazioni locali.

Nel transitare da un modello di sviluppo basato sulle esportazioni ad uno basato sulla domanda interna, il Paese dovrà accontentarsi di una crescita del Pil del 7,5% quest’anno e del 7,7% l’anno prossimo.

Discorso simile per l’Indonesia, le cui esportazioni e investimenti sono stati colpiti dai prezzi delle materie prime in ribasso. Rispetto alla lettura di aprile, la crescita prevista dalla banca è stata ridotta rispettivamente al 5,6% nel 2013 e al 5,3% nel 2014.