ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: riapre il Parlamento. Presenti tre deputati di Alba Dorata in attesa di giudizio

Lettura in corso:

Grecia: riapre il Parlamento. Presenti tre deputati di Alba Dorata in attesa di giudizio

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Parlamento di Atene riapre per la sessione invernale. All’inaugurazione dei lavori, benedetta dai vertici della Chiesa ortodossa, erano presenti anche tre degli esponenti del partito di estrema destra Alba Dorata arrestati, poi scarcerati e tutt’ora in attesa di giudizio. In cella restano il leader della formazione politica filo-nazista e altri due deputati. Per altri tre i magistrati hanno chiesto la revoca dell’immunità parlamentare.

“Siamo di fronte – dice Dora Bakoyannis, deputato di Nuova Democrazia, partito di centro-destra al potere – a un’organizzazione criminale. Perseguiremo gli atti criminali di Alba Dorata. Purtroppo sono molti, per cui adesso la giustizia deve concludere tutte le indagini”.

“Il problema – aggiunge Liana Kanelli, membro del partito comunista greco – non è decidere se Alba Dorata sia o meno una banda. Il problema adesso è convincere le persone Alba Dorata non è mai stata, non è e non sarà mai una soluzione a nessuno dei problemi più importanti”.

Nell’inchiesta avviata dopo l’omicidio di un rapper antifascista, avvenuto nella capitale greca lo scorso 17 settembre, i parlamentari di Alba Dorata sono accusati di associazione a delinquere. Alcuni testimoni, che hanno raccontato dell’obbligo per tutti i militanti del partito di leggere il ‘Mein Kampf’ di Hitler, sostengono che sarebbero stati i deputati a dare l’ordine di uccidere.