ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lampedusa, sale il numero delle vittime della strage di migranti

Lettura in corso:

Lampedusa, sale il numero delle vittime della strage di migranti

Dimensioni di testo Aa Aa

A Lampedusa altri corpi riemergono dal mare, sono 32 i cadaveri recuperati nelle ultime ore dai subacquei. Sono riprese questa mattina le ricerche dei migranti intrappolati nel relitto del barcone naufragato giovedì. Il bilancio della strage sale così a 143 morti. 518 le persone sulla barca secondo le testimonianze dei sopravvissuti, questo significa che il mare nasconde ancora centinaia di corpi.

Fiducioso sul buon esito delle operazioni è Mauro Casinghini, Direttore Nazionale del ‘CISOM’ , il Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta che sta partecipando alle operazioni di soccorso. “Dal punto di vista del recupero non penso ci siano grossi problemi perché i corpi, stando a quello che riferiscono i sommozzatori della Guardia Costiera, sono incastrati nel relitto, per cui probabilmente nell’ambito delle operazioni riusciranno a recuperare tutti corpi che sono presenti.”

Secondo Antonio Fragapane, un residente di Lampedusa, è possibile tirare su il barcone: “Penso sia possibile, se è vero, come dicono, che si trova a una profondità di circa 45 metri.”

Questo è il giorno della preghiera nell’hangar militare dell’aeroporto di Lampedusa trasformato in obitorio. Ci sono tre lunghe file di bare assiepate con i corpi delle prime 111 vittime, tra cui anche quattro bambini.