ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tunisia: Ennahda verso le dimissioni

Lettura in corso:

Tunisia: Ennahda verso le dimissioni

Dimensioni di testo Aa Aa

In Tunisia Ennahda, il partito islamico al governo, ha deciso di abbandonare il potere per uscire dalla crisi politica. Dopo oltre due anni e mezzo dalla “rivoluzione dei gelsomini”, Ennahda ha redatto una road map con le forze dell’opposizione. In pochi giorni sarà designato un nuovo primo ministro indipendente e solo allora si dimetterà il governo attuale.

“Non c‘è alternativa per i tunisini o per i partiti politici” – dice Sami Tahiri, portavoce dell’Unione generale dei Lavoratori tunisini (Ugtt) tra i principali mediatori.

Un governo di tecnici potrebbe esserci in poche settimane. La soluzione del compromesso serve per uscire dallo stallo politico in una Tunisia attraversata da continue proteste contro il governo. Con una tensione alle stelle dopo l’omicidio dei due oppositori laici Mohamed Brahmi, ucciso il 25 luglio davanti a casa sua, e Chokri Belaid, assassinato a febbraio, sempre a Tunisi.