ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lampedusa: sospese le ricerche per la notte

Lettura in corso:

Lampedusa: sospese le ricerche per la notte

Dimensioni di testo Aa Aa

Ricerche sospese al largo di Lampedusa, dove i sommozzatori dei vigili del fuoco hanno individuato lo scafo, a quarantasette metri di profondità: è lì che si teme di trovare decine di corpi, ma per ora l’oscurità e il maltempo hanno imposto il rinvio.
Le operazioni riprenderanno in mattinata.
Secondo i testimoni, sul peschereccio naufragato c’erano almeno quattrocento persone: centocinquantacinque sono state salvate, e centoundici sono i corpi recuperati. Sull’isola sono state portate 140 bare.

A Roma, il Ministro dell’Interno ha presentato un’informativa alla Camera. Il problema – ha tenuto a sottolineare – non può essere solo italiano:

“Ma è un punto che non riguarda noi, è qualcosa che riguarda l’Europa, non noi. È un punto che riguarda l’Europa e se intende proteggere i confini che ha disegnato con il Trattato di Schengen”.

I sopravvissuti saranno accolti a Roma appena possibile, ha fatto sapere il sindaco della capitale, Ignazio Marino.
Sono quasi tutti uomini, di provenienza somala ed eritrea: è invece tra i morti che vi sono molte donne, quasi la metà. E anche quattro bambini.

Sull’isola in queste ore è un pellegrinaggio di autorità, e puntuali come sempre scoppiano le polemiche: sulle politiche di immigrazione, sui controlli in mare e anche sulle procedure adottate per i soccorsi.