ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lampedusa: ricerche in corso, forse decine di cadaveri nella stiva

Lettura in corso:

Lampedusa: ricerche in corso, forse decine di cadaveri nella stiva

Dimensioni di testo Aa Aa

Le ricerche proseguono nel mare di Lampedusa: secondo i testimoni c’erano più di quattrocento o quattrocentocinquanta persone su quel peschereccio. In tarda mattinata i cadaveri recuperati erano 111. Ma i soccorritori temono di trovare decine di corpi nella stiva, dove vengono ammassati i viaggiatori più poveri. La dinamica dell’incidente, descritta da un’operatrice dell’Organizzazione Mondiale per le Migrazioni, favorisce questa ipotesi:

“Hanno raccontato di essere in cinquecento a bordo di questa imbarcazione, che si è fermata a poche miglia da Lampedusa. Non avevano mezzi per poter segnalare la loro presenza, e hanno deciso quindi di dar fuoco a degli indumenti. C’era già della nafta che circolava sull’imbarcazione, che era piena d’acqua. A seguito dell’incendio le persone si sono spaventate, si sono spostate sull’altro lato e l’imbarcazione si è capovolta”.

Dalla Sicilia sono arrivate in mattinata 120 bare. Per ora sono sufficienti, hanno fatto sapere le autorità. I cadaveri verranno inumati in varie località della Sicilia, dopo i prelievi necessari alle identificazioni.

Tra le vittime anche decine di minori, e alcune donne incinte.

Sono centocinquantacinque i superstiti, la cui destinazione a termine non è ancora nota. Provengono, per la gran parte, da Eritrea e Somalia.