ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa, Obama "esasperato" dallo shutdown

Lettura in corso:

Usa, Obama "esasperato" dallo shutdown

Dimensioni di testo Aa Aa

Negli Stati Uniti prevale ancora il muro contro muro. La paralisi provocata dallo “shutdown”, il provvedimento imposto dal governo sui servizi non necessari, va in onda con la rabbia di migliaia di dipendenti pubblici che restano a casa o continuano a lavorare senza la certezza di essere pagati.

Il presidente americano Barack Obama, in un’intervista rilasciata alla CNBC, si dice ‘‘esasperato’‘: ‘‘Si’, sono esasperato! Perche’ lo shutdown non e’ necessario. Attualmente abbiamo una situazione per cui se John Boehner, rappresentante dei Deputati, proponesse un disegno di legge per riaprire i negoziati sui finanziamenti in grado di fermare la crisi, questo passerebbe”.

Lo speaker della Camera afferma che sono i democratici a non voler negoziare, mentre gli americani non ne possono più di un Congresso incapace di evitare quello che la Casa Bianca definisce “un dramma”.

“Hanno respinto il nostro appello a cercare di ricomporre le nostre divergenze come previsto dalla Costituzione – spiega Boehner -. La Carta stabilisce che in caso di divergenza tra i due rami del Congresso, si debba discutere”.

La situazione di incertezza, intanto, si riperquote sui mercati americani e su quelli di tutto il mondo. A Wall Street, lo stallo sul Budget è alla base delle perdite e della debolezza del dollaro.