ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lampedusa, sale il bilancio dei morti

Lettura in corso:

Lampedusa, sale il bilancio dei morti

Dimensioni di testo Aa Aa

Quello che lascia costernati è che l’ennesima tragedia del mare a Lampedusa sia avvenuta a poche centinaia di metri dalla costa.

Sarebbero oltre 90 i cadaveri recuperati finora e trasferiti sulla banchina del porto dopo il naufragio di stamani: 500 i profughi a bordo che, per farsi notare, avrebbero dato fuoco a una coperta provocando il naufragio. Tra loro vi erano anche donne e bambini.

La ricerca dei superstiti è seguita da quattro imbarcazioni e da due elicotteri delle forze dell’ordine.

Il Ministro italiano per l’Integrazione Cecile Kyenge si è espressa in questi termini: “Dobbiamo partire da tutto quello che sta succedendo in questi giorni per riuscire a cambiare le norme all’interno di una legge che deve rispondere a tutti i bisogni di un fenomeno naturale. Sicuramente dobbiamo dare delle risposte a tutte le categorie di persone interessate dal fenomeno migratorio”

E mentre si susseguono le immagini strazianti trasmesse in tutto il mondo, Papa Bergoglio che prima su Twitter invita alla preghiera, dice:
“Mi viene da dire la parola ‘Vergogna’. È una vergogna! Solo una decisa collaborazione di tutti può aiutare a prevenirle”.

I sopravvissuti finora recuperati sono oltre 150; qualcuno era disidratato o in stato di ipotermia – dicono i medici – ma in generale stavano bene. Due donne, tra cui una incinta, sono state trasferite all’ospedale di Palermo.

Il sindaco di Lampedusa, Giusy Nicolini, definisce l’accaduto come l’ennesima strage di innocenti.