ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa: mancato accordo sul bilancio, a rischio i dipendenti pubblici

Lettura in corso:

Usa: mancato accordo sul bilancio, a rischio i dipendenti pubblici

Dimensioni di testo Aa Aa

Uffici pubblici chiusi, 1 milione di dipendenti a rischio di licenziamento. È il paradossale risultato del mancato accordo sul bilancio tra democratici e repubblicani al Congresso americano, che priva lo Stato federale della copertura finanziaria per le attività considerate non essenziali.

Il presidente della Camera, il repubblicano John Boehner, dichiara: “Il Senato ha continuato a rifiutare le nostre offerte. Ma in base alla Costituzione c‘è un modo per risolvere questa situazione: rivolgersi alla commissione bilaterale e discuterne. E spero che il Senato accetterà questa proposta per risolvere il problema nell’interesse degli americani.”

I repubblicani, che alla Camera hanno la maggioranza, cercavano di far rinviare di un anno la riforma sanitaria voluta da Obama, ma il presidente e i democratici non hanno accettato.

Il capo della Casa Bianca ha spiegato la situazione in un discorso alle truppe: “So che i prossimi giorni potrebbero significare maggiore incertezza e possibili sospensioni e tutto questo arriva dopo i tagli che molti di voi hanno già subito quest’estate. Voi e le vostre famiglie meritate di meglio delle disfunzioni che stiamo vedendo al Congresso. Il vostro talento e la vostra dedizione contribuiscono a far rimanere il nostro esercito il migliore al mondo. Continuerò ad impegnarmi perché il Congresso riapra l’amministrazione e vi riporti al lavoro il più presto possibile.”

Lo shut down può implicare il mancato pagamento di 1 milione di impiegati federali, la chiusura dei parchi nazionali e dei monumenti pubblici, perdite economiche per 30 milioni di dollari al giorno. Conseguenze anche sul piano militare, con la sospensione degli stipendi per il personale civile.