ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Razzismo, Federcalcio ucraina contro Fifa: " è ingiusto, ci appelliamo"

Lettura in corso:

Razzismo, Federcalcio ucraina contro Fifa: " è ingiusto, ci appelliamo"

Dimensioni di testo Aa Aa

La Federcalcio ucraina ha annunciato che si appellerà alla decisione della FIFA di punire la nazionale con una partita casalinga a porte chiuse.

L’organismo cui fa capo Blatter aveva aperto una procedura disciplinare, dopo il match giocato a Leopoli contro San Marino il 6 settembre scorso, perchè Informato dall’associazione FARE, che lotta contro il razzismo, di numerosi atti di discriminazione, durante la partita. In Ucraina, pero’, non sono per niente d’accordo.

“Il punto cruciale è che non siamo d’accordo con i metodi di valutazione di FIFA e FARE”, spiega il vicepresidente della Federcalcio ucraina Sergiy Storozhenko. “Com‘è possibile che per il gesto di tre idioti, su 35mila presenti allo stadio, vengano puniti 47 milioni di ucraini?”

L’Ucraina, secondo la sanzione della FIFA, dovrebbe quindi disputare il match decisivo per la qualificazione ai prossimi mondiali, a Kharkiv, contro la Polonia, con lo stadio a porte chiuse. E inoltre, dovrebbe rinunciare a giocare nell’impianto di Leopoli fino al 2018.