ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele arresta presunta spia di Teheran

Lettura in corso:

Israele arresta presunta spia di Teheran

Dimensioni di testo Aa Aa

Spionaggio e attività terroristiche per conto di Teheran.

Di questo ha dovuto rispondere nella sua prima udienza davanti ai giudici israeliani un uomo di cittadinanza belga e iraniana, arrestato all’aeroporto di Tel Aviv.

L’arresto risale all’11 settembre, ma la notizia è stata fatta trapelare soltanto domenica, due giorni dopo la storica telefonata fra Obama e il presidente iraniano Rohani.

E proprio contro gli interessi statunitensi e occidentali – in base alle informazioni diffuse dai servizi israeliani – sarebbero state rivolte le attività della presunta spia.

Secondo le stesse fonti trovato in possesso di foto dell’ambasciata statunitense a Tel Aviv, l’uomo avrebbe riconosciuto di essere stato ingaggiato da Teheran all’inizio dello scorso anno, per una somma pari a quasi 750.000 euro.

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

(2) Spionaggio e attività terroristiche per conto di Teheran. Di questo ha dovuto rispondere nella sua prima udienza davanti ai giudici israeliani un uomo di cittadinanza belga e iraniana, arrestato all’aeroporto di Tel Aviv. (13/14)

(16) L’arresto risale all’undici settembre, ma la notizia è stata fatta trapelare soltanto domenica, due giorni dopo la storica telefonata fra Obama e il presidente iraniano Rohani. E proprio contro gli interessi statunitensi e occidentali, in base alle informazioni diffuse dai servizi israeliani, sarebbero state rivolte le attività della presunta spia. (20/22)

(38) Secondo le stesse fonti trovato in possesso di foto dell’ambasciata statunitense a Tel Aviv, l’uomo avrebbe riconosciuto di essere stato ingaggiato da Teheran all’inizio dello scorso anno, per una somma pari a quasi settecentocinquantamila euro. (14/14)