ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi di governo in Italia, Napolitano "elezioni ultima alternativa"

Lettura in corso:

Crisi di governo in Italia, Napolitano "elezioni ultima alternativa"

Dimensioni di testo Aa Aa

Alle urne solo se non ci sono alternative. Parola del Presidente della Repubblica italiana, Giorgio Napolitano.

All’indomani dell’apertura della crisi di governo innescata da Silvio Berlusconi che ha ordinato ai suoi ministri di dimettersi, il Quirinale torna protagonista sulla scena politica.

Napolitano incontra Letta per valutare l’ipotesi di un esecutivo bis.

“È un casino e lo sarà ancora di più se ci saranno nuove elezioni, perché saremo noi a pagare – dice un barista della capitale – La crisi persiste e non finirà presto, c‘è chi la sente un po’ di più, chi un po’ di meno”.

In molti credono che il Colle troverà una soluzione: “Penso che Berlusconi abbia fatto male i conti – sostiene un passante all’esterno del Quirinale – Penso che ritroveranno la stabilità come è stato fino a qualche giorno fa. Se non andrà così, allora penso che il Presidente (Napolitano, ndr) cercherà di formare una nuova maggioranza per governare. Tuttavia, non credo che andremo al voto a breve”.

Enrico Letta vuole sfidare Berlusconi in parlamento, contando sul malumore di quanti nel Pdl – a cominciare dai ministri – non sapevano nulla dello strappo del Cavaliere. E il Quirinale conferma che è indispensabile la riforma della legge elettorale prima del voto.

Elezioni subito dice Berlusconi – così come Grillo -. Secondo diversi esponenti del Pdl, il Cavaliere vuole andare alle urne contando sulla possibilità di fare ricorso contro la sentenza della corte d’Appello di Milano chiamata a ricalcolare i tempi dell’interdizione e per impedire che si voti la sua decadenza.