ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Austria al voto. La Grande coalizione potrebbe non avere più i numeri

Lettura in corso:

Austria al voto. La Grande coalizione potrebbe non avere più i numeri

Dimensioni di testo Aa Aa

Sei milioni e mezzo di austriaci sono chiamati alle urne per eleggere il nuovo Parlamento.

Il risultato non è affatto scontato, perché non è certo che ci possa essere un’altra edizione della Grande coalizione fra i socialdemocratici e i popolari.

Nel 2008, la Spö, insieme con la Övp, avevano ottenuto il 55% dei consensi. Cinque anni dopo Il cancelliere uscente Werner Faymann non è sicuro di ottenere la stessa maggioranza unendosi di nuovo con il partito del vice cancelliere uscente Michael Spindelegger.

Allora i commentatori speculano sulla possibilità di una maggioranza a tre, che si apra ai verdi guidati dalla portavoce Eva Glawischnig-Piesczek.

Un’alternativa potrebbe essere una coalizione di centro-destra fra i popolari e il partito di estrema destra liberale Fpö di Heinz-Christian Strache, l’ex dentista giunto alla guida del partito dopo la morte di Jörg Heider.

Prima delle elezioni, un austriaco su cinque dichiarava di voler votare per l’estrema destra che, dai tempi di Haider ha rinnovato la propria immagine con un tocco di moderatismo, per non spaventare più l’Unione europea che, ai tempi del primo governo di questo tipo in Austria, 13 anni fa, aveva imposto sanzioni politiche a Vienna.

I seggi per l’elezione dei 183 deputati del Nationalrat
chiudono alle 17h e subito dopo si avranno i primi exit polls.