ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran celebra telefonata Rohani-Obama, ma radicali contestano Presidente

Lettura in corso:

Iran celebra telefonata Rohani-Obama, ma radicali contestano Presidente

Dimensioni di testo Aa Aa

La fine di un tabù, un colloquio storico. I giornali iraniani celebrano con enfasi la telefonata tra il presidente Hassan Rohani e Barack Obama.

L’ultimo contatto telefonico tra un un inquilino della Casa Bianca e un leader di Teheran risale al 1979, quando Jimmy Carter parlò con lo Shah Mohammed Reza Palevi poco prima che questi fosse costretto a lasciare il Paese.

“Dobbiamo aspettare, ma questa telefonata rappresenta un buon inizio ed era necessaria – sostiene un abitante di Teheran – Adesso bisogna andare oltre una semplice telefonata”.

Le celebrazioni di regime coprono il malcontento dei gruppi radicali, pronto ad esplodere se questo primo contatto non sarà seguito da azioni concrete, come l’alleggerimento delle sanzioni internazionali.

“I gruppi radicali in Iran hanno reagito negativamente. Adesso tutto dipende da come si comporteranno gli Stati Uniti – spiega Amir Mohebbian, analista politico vicino ai conservatori – Più aumenteranno le loro pretese, più renderanno difficile la risoluzione delle questioni sul tavolo. Questo rischia di dare forza ai gruppi radicali pronti a fare pressione sul governo”.

Un primo messaggio di avvertimento Rohani lo ha ricevuto al suo arrivo. Accolto dalla folla come il Presidente coraggioso ha dovuto affrontare anche un gruppo di contestatori che ha lanciato scarpe e preso a calci una guardia del corpo del presidente e alcuni giornalisti.

“Sappiamo che il nostro avvenire non interessa agli Stati Uniti – dice un manifestante anti-Rohani – Come la nostra Guida Suprema ha già ripetuto più volte, abbiamo resistito per 34 anni contro l’imperialismo internazionale e dobbiamo continuare a resistere”.

Il confronto tra le due anime dell’Iran al momento resta verbale. Rohani sembra godere dell’appoggio della maggioranza del Paese che però gli chiede la fine dell’embargo internazionale in tempi brevi.