ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia. Arrestato il leader di Alba dorata

Lettura in corso:

Grecia. Arrestato il leader di Alba dorata

Dimensioni di testo Aa Aa

Arrestato lo stato maggiore di Alba dorata. Sono stati fermati il leader Nikos Michaloliakos, il suo portavoce e i principali dirigenti del partito dell’estrema destra nazionalista greca; nella giornata sono state condotte al commissariato oltre 30 persone, fra parlamentari e attivisti.

L’accusa è appartenenza a un’organizzazione criminale, un reato che consente di emettere mandati di cattura contro parlamentari senza la previa autorizzazione della Camera.

Immediate, dopo gli arresti, sono scattate le proteste dei simpatizzanti, che hanno inscenato una manifestazione sotto alla sede della formazione politica ad Atene.

I provvedimenti giudiziari sarebbero in connessione con le indagini sull’assassinio del rapper antifascista Pavlos Fyssas, ucciso il 17 settembre da un militante di Alba dorata, reo confesso.

Proprio per reagire ai sospetti, venerdì i 18 deputati ultranazionalisti avevano minacciato di dimettersi in blocco, con l’obiettivo di trascinare la Grecia a elezioni anticipate.

“L’arresto dei dirigenti mostra chiaramente la volontà da parte del governo e della magistratura di smascherare le attività illegali del partito di estrema destra, che avrebbe agito come un’organizzazione criminale piuttosto che come una forza politica – dice il capo della nostra redazione greca Stamatis Giannisis – Ci vorrà un po’ di tempo per capire quale sarà l’effetto dell’operazione sugli elettori e per vedere se Alba dorata uscirà indebolita oppure rafforzata da questa prova”.