ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attacco al Westgate, Israele avvertì Kenya del rischio attentati

Lettura in corso:

Attacco al Westgate, Israele avvertì Kenya del rischio attentati

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo del Kenya era stato avvertito da Israele del rischio attentati contro il centro commerciale Westgate di Nairobi.

Ad una settimana dall’attacco che ha provocato almeno 67 vittime si scopre anche che i terroristi di al Shabaab preparavano questa azione da un anno, quando presero in gestione uno dei negozi della struttura che è poi servito come deposito di armi.

Le indagini, inoltre, devono ancora accertare se il lancio di due bombe anticarro da parte dell’esercito abbia causato vittime anche tra i civili. Per Al-Shabaab sono state le forze del governo a provocare la morte degli ostaggi.

“Le indagini al Westgate non sono state ancora completate. Ci hanno detto di attendere e che ci chiameranno quando saranno ultimati i rilievi – spiega Abbas Gullet, segretario generale della Croce Rossa in Kenya – Bisogna mettere la struttura in sicurezza per permettere agli operatori umanitari di accedervi”.

Circa 240 persone sono rimaste ferite e secondo la Croce rossa almeno altre 61 persone risultano disperse. Il Foreign Office conferma che sono sei i cittadini britannici uccisi nell’attacco. “Era solo il primo atto”, minaccia la milizia al Shaabab che definisce la strage “un’avvincente e strepitosa performance”.