ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto, bando dei Fratelli musulmani: la Fratellanza annuncia battaglia

Lettura in corso:

Egitto, bando dei Fratelli musulmani: la Fratellanza annuncia battaglia

Dimensioni di testo Aa Aa

Il bando dei Fratelli Musulmani ordinato da un tribunale del Cairo non li ha certo eliminati dalla scena politica. La Fratellanza promette battaglia annunciando un ricorso. “Resteranno,” lo assicura il legale della Confraternita Ali Kamal che va all’attacco e parla di “tentativi di regimi fascisti di eliminarli.”

Diversa la lettura che fa Asharaf Mohammed, esperto di diritto giudiziario: “La Corte ha emesso la sentenza applicando la legge, sulla base dei fatti accaduti sulla scena politica. È una decisione di natura giuridica e non frutto di pressioni politiche o partitiche. “

Fondata nel 1928, la Fratellanza Musulmana è già stata messa fuori legge nel 1954. Da allora periodi di ostilità si sono alternati ad altri di complicità col governo. È stata la rivoluzione del 2011 a rovesciare le carte.

“Sono stati ormai banditi dallo stesso popolo,” commenta un uomo. “Nessuno si occupa di loro, è la conseguenza del loro fallimento.” L’odio tra avversari e sostenitori dei Fratelli Musulmani è ancora vivo. I seguaci di Morsi sono tornati a marciare anche nei giorni scorsi, gridando slogan contro l’esercito.

“La domanda alla quale gli egiziani dovranno ora trovare una risposta è questa:” – spiega l’inviato di euronews al Cairo Mohammed Shaikhibrahim – “dopo l’esclusione dalla scena politica dei Fratelli Musulmani, una formazione storica, sarà ancora possibile compiere una piena riconciliazione nazionale?