ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sudan: scontri a Khartoum per l'aumento del prezzo dei carburanti

Lettura in corso:

Sudan: scontri a Khartoum per l'aumento del prezzo dei carburanti

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono almeno sette le persone uccise dalle forze dell’ordine in Sudan, nel terzo giorno di contestazioni antigovernative. Vetture e pneumatici bruciati per le strade della capitale Khartoum e in altre città. Polizia e militari sono intervenuti con gas lacrimogeni per disperdere i manifestanti.

Scontri anche nella regione del Darfur, nell’ovest del Paese. Le autorità hanno tagliato la connessione internet e hanno chiuso le scuole fino al trenta settembre. Lunedì il governo aveva annunciato un aumento del prezzo dei carburanti, dovuto alla sospensione delle sovvenzioni di Stato. Il provvedimento che ha dato il via alla protesta rientra in un quadro più ampio di manovre economiche.

Dal 2011 infatti, anno della separazione del Sud Sudan, Khartoum ha perso miliardi di dollari di entrate provenienti dai giacimenti petroliferi, praticamente tutti concentrati nel nuovo Stato, e deve affrontare una pesante crisi economica e un’inflazione galoppante.