ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Polemica sull'integrazione dei Rom in Francia

Lettura in corso:

Polemica sull'integrazione dei Rom in Francia

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuovo braccio di ferro sui Rom tra la Francia e Bruxelles. Circa 10.000 rom sono stati spostati da insediamenti provvisori nella prima metà dell’anno secondo Amnesty International. Per il socialista Manuel Valls, ministro dell’interno francese, ci si illude di risolvere la questione rom con l’integrazione. Affermazioni che hanno provocato la viva reazione del portavoce della commissione europea Olivier Bailly: “La libertà di risiedere in un altro paese del’Unione europea è un diritto fondamentale che hanno i cittadini europei, che siano rumeni, bulgari o francesi. Bisogna sottolineare questo punto”.

Bruxelles ricorda che ci sono 50 miliardi di euro a disposizione degli stati membri per favorire l’integrazione dei rom. Ma la Francia ha utilizzato poco questi fondi europei. Si ritiene che circa 20.000 rom soprattutto rumeni e bulgari vivano in Francia. Per il momento possono esercitare solo 300 professioni specifiche, ad esempio nell’edilizia o nell’agricoltura, ma queste restrizioni al mercato del lavoro saranno abolite a gennaio.