ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'industria europea rallenta. Tajani: serve governance comune

Lettura in corso:

L'industria europea rallenta. Tajani: serve governance comune

Dimensioni di testo Aa Aa

Oltre al Fiscal compact, le regole di bilancio comuni, l’Unione Europea deve dotarsi anche di un “Industrial compact”, una vera politica industriale comune.

A dirlo è il vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani, alla luce del rallentamento della produzione manifatturiera nel Vecchio Continente certificata dall’ultimo rapporto sulla competitività.

“Gli Stati Uniti hanno riscoperto fortemente l’industria. Io credo che questo debba fare l’Europa”, ha detto Tajani.

“Per questo, mi sto battendo perchè il Consiglio europeo di febbraio dedicato alla politica industriale possa trasformarsi in un momento durante il quale l’Europa decide di affiancare all’azione forte per la governance dei bilanci, cioè al fiscal compact, una governance della politica microeconomica. Cioè, dar vita ad una vera governance della politica industriale”.

Alti costi dell’energia, difficoltà di accesso al credito, calo degli investimenti ed eccessiva burocrazia: questi i problemi affrontati dall’industria europea.

Risultato: il suo contributo alla crescita economica dell’unione è sceso al 15,1%, contro il 19,1% degli Stati Uniti. I quali, tra l’altro, beneficiano della rivoluzione energetica rappresentata dal gas di scisto.