ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ratzinger scrive a un intellettuale ateo: "Mai coperto pedofili"

Lettura in corso:

Ratzinger scrive a un intellettuale ateo: "Mai coperto pedofili"

Dimensioni di testo Aa Aa

“Non ho mai cercato di mascherare l’abuso di minorenni da parte di sacerdoti”. Hanno fatto il giro del mondo le parole contenute in una lettera scritta dal papa emerito Joseph Ratzinger destinata a Piergiorgio Odifreddi, matematico ateo italiano, pubblicata martedì mattina dal quotidiano La Repubblica.

Da quando Benedetto XVI ha lasciato, questa è la sua terza ‘uscita’ pubblica. L’ultima era stata lo scorso 5 luglio quando aveva partecipato con Papa Francesco alla benedizione della statua di san Michele Arcangelo, davanti al Governatorato vaticano.

E’ la prima volta che il papa emerito risponde di persona alle accuse che durante il suo pontificato gli sono state rivolte da più parti. Molte vittime sostengono infatti che quando era papa, ma anche quando era prefetto della congregazione per la dottrina della fede Ratzinger avrebbe coperto gli abusi di cui era a conoscenza, per non rovinare l’immagine della Chiesa cattolica.

Intanto la scorsa settimana la giustizia argentina ha incarcerato un prete pedofilo. Già condannato nel 2009 a 15 anni di prigione, Julio Cesar Grassi era in libertà vigilata.