ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bangladesh: continua la protesta degli operai

Lettura in corso:

Bangladesh: continua la protesta degli operai

Dimensioni di testo Aa Aa

Quarto giorno di proteste degli operai tessili in Bangladesh. I dimostranti chiedono un salario minimo di 100 dollari al mese, al posto degli attuali 38.

Durante le manifestazioni di lunedì, cui si riferiscono queste immagini, almeno 200 mila persone hanno invaso le strade, bloccando alcune arterie nelle zone industriali alla periferia di Dacca e compiendo atti vandalici.

La polizia è intervenuta con gas lacrimogeni e sparando proiettili di gomma. 140 i feriti. Oltre 100 le fabbriche chiuse. Preoccupati dai ritardi nelle consegne ai clienti stranieri, gli industriali hanno chiesto al governo di cercare un accordo.

Il Bangladesh è il secondo esportatore di tessuti al mondo dopo la Cina.

Ma le sue industrie sono nell’occhio del ciclone dopo una serie di incidenti mortali sul lavoro, e in particolare dopo il crollo, nell’aprile scorso, di un edificio in cui morirono 1.130 persone.