ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: Fratelli Musulmani fuorilegge

Lettura in corso:

Egitto: Fratelli Musulmani fuorilegge

Dimensioni di testo Aa Aa

Tutte le sedi dei Fratelli Musulmani devono chiudere e i loro beni essere confiscati. Questa la sentenza di primo grado pronunciata da un tribunale del Cairo, in Egitto. Alla Confraternita vengono inoltre proibite tutte le attività, così come il supporto finanziario ad altre organizzazioni. A luglio, un paio di giorni prima della deposizione del presidente Morsi, il loro quartier generale era stato attaccato da forze contrarie al movimento, giunto al potere grazie alle prime libere elezioni dopo l’era Mubarak.

La Fratellanza ora potrebbe tornare ad essere bandita anche costituzionalmente: “L’emendamento – spiega Mohamed Salmawy, portavoce del Comitato costituzionale – può essere parziale o totale. Lasciatemi dire che la tendenza generale all’interno del comitato è per un totale cambiamento della costituzione”.

La Fratellanza fondata nel 1928, era stata messa fuori legge da Nasser nel 1954. Da allora ha sempre operato in clandestinità. Tollerata sotto Hosni Mubarak, era riuscita a prendere le redini del potere con Morsi, prima che l’esercito rovesciasse il capo di Stato scelto con il voto. Ora il timore è che nel Paese esplodano nuovi scontri tra sostenitori e oppositori dei Fratelli Musulmani. I legali dell’organizzazione hanno già fatto sapere che presenteranno ricorso contro una sentenza definita politica.

26” Exterior of Shoura Assembly + interiors of Constitutional Committee working on amendments (see Reuters dopesheet Egypt-Constitution + reuters wire Protests Constitution)

54” police patroling Kerdasa (close to Cairo) during crackdown on armed islamist who had attacked the police station (images from Sept. 20th – see Reuters dopesheet Egypt Kerdasa Police Station + Reuters wire Egypt-Security)

1’08”-1’24” Muslim Brotherhood demos in Giza (images from Sept. 20th – see Aptn dopesheet Egypt-Morsi) protest