ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Strage in un mall di Nairobi. Gli assalitori ancora asserragliati

Lettura in corso:

Strage in un mall di Nairobi. Gli assalitori ancora asserragliati

Dimensioni di testo Aa Aa

Assalto al centro commerciale Westgate di Nairobi. Il bilancio, ancora provvisorio, è di almeno 25 morti, fra cui dei bambini, e di una cinquantina di feriti.

Un commando di uomini armati e mascherati, da 5 a 10 a seconda delle fonti, ha aperto il fuoco all’interno del più grande centro commerciale della capitale del Kenya.

Il commando è ancora asserragliato all’interno dell’edificio, nei locali di un supermercato, e avrebbe degli ostaggi, ma la notizia non è confermata. Dentro al mall ci potrebbe essere ancora un centinaio di persone.

Le autorità del Kenya ipotizzano un attacco terroristico. Secondo testimoni, gli uomini armati si esprimono in una lingua che potrebbe essere il somalo. Sempre secondo persone che sono riuscite a mettersi in salvo, gli assalitori avrebbero ucciso alcuni clienti con modalità che ricordano l’esecuzione sommaria e prima di aprire il fuoco, avrebbero detto: “chi può provare di essere musulmano può mettersi in salvo”.

L’attacco non è stato ufficialmente rivendicato, ma il gruppo armato islamico somalo Al Shabab ha postato su Twitter un commento sui fatti di Nairobi, auspicando una lunga odissea come quella che avvenne a Mumbay in India, un attacco contro un albergo, una stazione e una scuola ebraica e che si concluse con un bilancio di 166 morti.

Già in passato Al Shabab aveva minacciato di attaccare Westgate, che è il più esclusivo centro commerciale di Nairobi ed è frequentato anche dagli stranieri residenti in città. I 10 italiani che risultavano essere all’interno del mall sono tutti in salvo, lo ha reso noto la Farnesina.