ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I Liberaldemocratici tedeschi attaccano la SPD, i Verdi cercano di recuperare terreno

Lettura in corso:

I Liberaldemocratici tedeschi attaccano la SPD, i Verdi cercano di recuperare terreno

Dimensioni di testo Aa Aa

Al comizio di Francoforte c’era anche Hans-Dietrich Genscher. I Liberaldemocratici hanno bisogno del sostegno di tutti i pezzi forti del partito, incluso l’ex ministro degli Esteri. Sono loro quelli che rischiano di più in queste elezioni e a poche ore dal voto lanciano appelli e attaccano, per scongiurare una nuova Grande Coalizione con la SPD di Sigmar Gabriel:

Philipp Rösler, leader dei Liberaldemocratici ha detto: “Abbiamo pubblicato un libro che si chiama ‘Un Gabriel per ogni opportunità’. Questo perché cambia opinione a seconda del pubblico, e credo che sia lo stile sbagliato per la politica tedesca”.

I Liberaldemocratici sono gli alleati prediletti della Merkel. I Verdi quelli dei Socialdemocratici. A Berlino gli ambientalisti hanno tenuto il loro ultimo comizio prima delle elezioni. Un ultimo tentativo di recuperare il terreno perso negli ultimi due mesi di campagna elettorale. “Hanno tagliato gli auti ai Paesi in via di sviluppo, non hanno mantenuto le promesse, non vogliono stanziare quanto i Paesi Bassi o la Gran Bretagna – ha detto Jürgen Trittin, candidato dei Verdi -. Questa coalizione non si merita l’etichetta di cristiana”.

Dopo il picco post-Fukushima, i Verdi hanno subito un tracollo anche dovuto al graduale addio all’energia nucleare deciso dalla Merkel, togliendo loro in parte la ragion d’essere. Cosa che potrebbe ora costare cara soprattutto all’SPD.