ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: Ianukovich non cede alle pressioni dell'UE sul caso Timoshenko

Lettura in corso:

Ucraina: Ianukovich non cede alle pressioni dell'UE sul caso Timoshenko

Dimensioni di testo Aa Aa

Nessuna risposta ufficiale del presidente ucraino Viktor Ianukovich all’Europa, tornata a premere per una soluzione del caso Timoshenko. La richiesta questa volta è arrivata dal presidente di turno dell’Unione, il capo di Stato lituano Dalia Grybauskaite, durante il vertice internazionale svoltosi a Yalta.

La reclusione della leader dell’opposizione ucraina, condannata a sette anni, potrebbe ostacolare la firma dell’accordo di associazione e libero scambio tra Ucraina e Unione europea prevista a fine novembre a Vilnius, in Lituania.

Grybauskaite, d’altro canto, ha anche condannato le pressioni di Mosca perché Kiev aderisca invece all’Unione doganale con Russia, Bielorussia e Kazakhstan. Il Cremlino, in cambio, promette all’Ucraina forniture di gas a minor prezzo. Gas che Ianukovich è convito di pagare troppo a causa degli accordi siglati proprio dalla Timoshenko con Mosca quando era primo ministro e giudicati frutto di abuso di potere.