ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Messico: oltre cento i morti per il maltempo, decine di dispersi

Lettura in corso:

Messico: oltre cento i morti per il maltempo, decine di dispersi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il maltempo continua a flagellare il Messico, con l’uragano Manuel che si è di nuovo abbattuto sulla costa, prima di affievolirsi ed esser declassificato a tempesta tropicale.
Piogge torrenziali e venti a centodieci chilometri all’ora hanno colpito la costa nord-occidentale, e i soccorritori ancora cercano di raggiungere alcuni villaggi rimasti isolati nel corso della settimana: mentre l’uragano Ingrid aggrediva la costa orientale, Manuel risaliva da ovest. Un fenomeno meteorologico raro, che ha causato danni enormi. Ad Acapulco, il paradiso turistico rimasto isolato, gli aiuti arrivano con gli elicotteri dell’esercito.

“Ci sono code chilometriche – dice una turista -, non ci sono tende, in coda ci sono persone anziane, donne incinte, bambini ammalati”. In città si sono verificati molti saccheggi, la situazione è parsa a tratti incontrollabile.

È proprio nello Stato di Guerrero, di cui Acapulco è la città più importante, che si è registrato il maggior numero di morti, oltre una trentina sul centinaio totale, a livello nazionale.
Sono invece ancora considerati dispersi 58 abitanti del villaggio di La Pintada, sommerso dal fango.