ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania: sondaggi in bilico a due giorni dalle elezioni

Lettura in corso:

Germania: sondaggi in bilico a due giorni dalle elezioni

Dimensioni di testo Aa Aa

La sinistra socialdemocratica prova ancora a crederci, a pochi giorni dal voto: è nella storica Alexanderplatz, nel pieno centro di Berlino, che lo sfidante alla cancelleria Peer Steinbrück ha chiamato a raccolta i pezzi da novanta del partito, insieme a migliaia di militanti.

Steinbrück ha insistito sull’Europa, possibilmente solidale: “Non abbiamo solo un interesse politico a tenere unita questa meravigliosa Europa – ha detto -, abbiamo anche un interesse economico, ed è per questo che il giorno del voto non dovreste seguire come dei topolini certi pifferai magici”.

Il timore del candidato socialdemocratico è che riescano a entrare in Parlamento gli euroscettici di Alternativa per la Germania, lista che i sondaggi danno a cavallo della soglia di esclusione. Entrando in Parlamento, toglierebbero peso alla futura opposizione.

Angela Merkel, che farà campagna elettorale fino a poche ore prima del voto, era a Fulda, dove si voterà anche per le regionali.
Gli ultimi sondaggi dicono che la cancelliera uscente probabilmente la spunterà, ma di un’incollatura.

E se fosse confermata la tendenza negativa degli alleati liberali la Merkel dovrà aprire alla Grosse Koalition, cioè all’alleanza coi socialdemocratici di Steinbrück.
Nel loro comizio i liberali, nel tentativo di raggranellare gli ultimi voti necessari a garantire il superamento della clausola di sbarramento, hanno rispolverato anche Hans Dietrich Genscher, che fu Ministro degli Esteri sotto Kohl.