ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Damasco consegna il documento sulle armi chimiche con 3 giorni di anticipo

Lettura in corso:

Damasco consegna il documento sulle armi chimiche con 3 giorni di anticipo

Dimensioni di testo Aa Aa

Un video inverificabile proveniente dalla Siria mostrerebbe i ribelli dell’Esercito libero siriano combattere contro le forze armate regolari nella zona di Areeha. La località è strategica perché si trova sulla strada fra Lattakia e Aleppo.

Le notizie provenienti dal campo di battaglia siriano sono sempre confuse. Perché poi sarebbe più corretto parlare di molteplici fronti.

Ci sono, ad esempio, notizie di una tregua siglata fra i mercenari stranieri legati al Qaeda e una fazione di ribelli siriani ostili al regime ma anche al cosiddetto Stato islamico del levante. I due gruppi si erano disputati il controllo della cittadina di Aazaz, a pochi chilometri dal confine turco.

Una circostanza, quella del rafforzamento dei gruppi islamici radicali stranieri, che che comincia a destare preoccupazione anche nel fronte anti-Assad.

Intanto Damasco usa l’arma diplomatica, consegnando con tre giorni di anticipo all’Organizzazione per la proibizione della armi chimiche dell’Aja il documento sulle proprie armi chimiche. L’Opac ha risposto rinviando sine die la riunione sulla Siria, già prevista per domenica.