ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Argentina: una carta biometrica per controllare l'ingresso allo stadio

Lettura in corso:

Argentina: una carta biometrica per controllare l'ingresso allo stadio

Dimensioni di testo Aa Aa

Un tesserino biometrico contro il calcio violento. In Argentina dove sono innumerevoli gli scontri tra hooligan – 70 morti in un solo decennio – la federcalcio ha deciso di controllare l’ingresso nello stadio introducendo una carta magnetica. Studiata da un anno, sarà utilizzata per la prima volta questa domenica nel match tra Colon de Santa Fe e San Lorenzo.

“L’obiettivo è escludere i violenti, vogliamo evitare gli hooligan”, spiega Ernesto Cherquis Bialo, portavoce della federcalcio argentina. “Vogliamo migliorare le entrate dei club e vogliamo che le famiglie tornino allo stadio”.

Occorre registrarsi presso una delle squadre per ottenere il tesserino con le informazioni personali, tra cui i precedenti penali, e le impronte digitali. Alcuni tifosi esprimono dubbi. “Per me gli hooligan che sono il problema principale per la sicurezza delle partite continueranno a entrare, è un problema che abbiamo da anni”, dice un argentino.

“Il problema è che i dirigenti sanno chi non deve entrare, ma permettono a queste persone di farlo lo stesso”, afferma un altro argentino. “Credo che il problema non sarà mai risolto, in nessun modo”.

Il governo ha preso diverse misure di sicurezza: dopo il decesso di un tifoso a giugno, ha limitato al pubblico locale l’ingresso agli stadi.