ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: Putin non garantisce su Assad

Lettura in corso:

Siria: Putin non garantisce su Assad

Dimensioni di testo Aa Aa

Vladimir Putin non garantisce il rispetto totale dell’accordo da parte di Assad, ma si dice fiducioso e ribadisce: a usare il gas sarin in Siria sono stati i ribelli. Nell’intervento all’incontro annuale di giornalisti ed esperti a Valdai, nel nord della Russia, il presidente russo ha parlato dell’arsenale chimico siriano come di un’alternativa all’arma nucleare israeliana, e ha definito l’attacco del 21 agosto un’abile provocazione:

“La Siria ha annunciato di essere pronta a unirsi alla Convenzione sulle Armi Chimiche. Questi sono passi concreti che il governo siriano ha già preso – ha detto Putin -. Non posso essere sicuro del fatto che sia in grado di portare a termine questo processo, ma quello che abbiamo visto in questi ultimi giorni mi fa credere che sia possibile”.

Parlando a un’emittente televisiva americana, Bashar al Assad ha ribadito l’impegno a smantellare l’arsenale chimico, ma ha avvertito: è un’operazione molto costosa. Assad si è detto disponibile a consegnarlo l’arsenale agli Stati Uniti, se disposti a sostenere l’ingente costo e ha definito l’operazione molto complessa, per la quale occorre circa un anno.

Molto di più, dunque, della settimana prevista dall’accordo raggiunto tra Russia e Stati Uniti la scorsa settimana per contribuire alla fine al conflitto in Siria, dove, secondo l’Onu, sono morte più di 100.000 persone.