ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania, il partito anti-euro Afd potrebbe entrare in Parlamento

Lettura in corso:

Germania, il partito anti-euro Afd potrebbe entrare in Parlamento

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo definiscono “smantellamento ordinato” della zona euro. Tradotto, significa farla finita con la solidarietà economico-finanziaria tra i membri dell’Unione e dare l’addio alla moneta unica. E’ con idee come questa che l’AFD, il partito Alternativa per la Germania, è arrivato ad attrarre il 5% delle intenzioni di voto, secondo il più recente sondaggio Insa pubblicato dal quotidiano Bild.

Una pessima notizia per Angela Merkel perché, se questi numeri saranno confermati nelle elezioni di domenica, gli euroscettici dell’Afd entrerebbero in parlamento, erodendo consenso alla CDU.

Il partito del cancelliere resta saldamente in testa con il 38%, ma vedrebbe sfumare l’ipotesi di un governo in coalizione con i soli liberali, nettamente ridimensionati, e dovrebbe quindi rivolgersi ai socialdemocratici, come già accaduto nel 2005. Il partito di Peer Steinbruck è infatti accreditato intorno al 28%.

Finora, la Merkel ha escluso un’alleanza con il partito anti-euro, creato appena lo scorso febbraio. Ma mai dire mai in politica. Non a caso, Volker Bouffier, collega della CDU e premier di Hessen, ha detto di non aver difficoltà a immaginare qualunque tipo di coalizione, anche una con l’AFD.