ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Assad: un miliardo di dollari per smantellare arsenale chimico. Vogliono occuparsene gli USA?

Lettura in corso:

Assad: un miliardo di dollari per smantellare arsenale chimico. Vogliono occuparsene gli USA?

Dimensioni di testo Aa Aa

Continua la strategia mediatica di Bashar al-Assad che, per la seconda volta in un mese, ha rilasciato un’intervista ad una tv americana.

Ospite di Fox News, il presidente siriano si è mostrato tranquillo, ha affermato che verrà rispettato l’impegno a fornire entro una settimana un resoconto dettagliato del suo arsenale chimico e a procedere allo smantellamento “entro un anno o forse più”.

“Lo smaltimento richiederà una grossa spesa”, ha detto ancora Assad, “Attorno al miliardo di dollari, ma se l’amministrazione Obama è pronta a versare quel denaro e a prendersi la responsabilità di portare materiale tossico in America, perché non lo fa?”.

All’Onu proseguono le consultazioni tra Stati Uniti, Francia, Regno Unito, Cina e Russia per raggiungere un accordo e votare la risoluzione entro questa settimana.

Le potenze occidentali non sono ancora riuscite a convincere Mosca del fatto che il loro testo non implichi la minaccia di un’azione militare immediata, nell’eventualità che il regime siriano non rispetti gli impegni presi.

Nel Paese non si arrestano i combattimenti. Nella sua intervista Assad ha negato che sia in corso una guerra civile. Il regime, ha detto, sta fronteggiando “migliaia di jihadisti di 80 nazionalità diverse”, la maggior parte legati ad al-Qaida.