ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuovi scontri in Grecia dopo l'uccisione del rapper antifascista

Lettura in corso:

Nuovi scontri in Grecia dopo l'uccisione del rapper antifascista

Dimensioni di testo Aa Aa

Si estendono in Grecia gli scontri tra polizia e manifestanti dopo l’uccisione di un rapper antifascista, omicidio per il quale potrebbe già eserci un colpevole. Un uomo di 45 anni è stato arrestato dalla polizia ed è stato già formalmente accusato. Davanti ai giudici, l’uomo avrebbe confessato di appartenere al partito di estrema destra Alba Dorata.

Secondo altre fonti – l’uomo avrebbe invece confessato l’omicidio, ma non l’appartenenza al partito, che i sondaggi accreditano al terzo posto e che ha però preso le distanze dall’omicidio.

La vicenda ha scatenato un’ondata di protesta in Grecia, da cui sono nati scontri tra polizia e manifestanti scesi in piazza contro l’uccisione del musicista, che aveva 34 anni ed è stato ucciso a coltellate nella notte tra martedì e mercoledì alla periferia occidentale di Atene, durante una lite per questioni calcistiche.

L’omicidio si è verificato mentre il Paese era in sciopero generale del settore pubblico, in un momento di profonda tensione sociale dovuta alla crisi.